La caccia al cervo rosso in Scozia

Published On: 13 Luglio 2023
caccia al cervo rosso in Scozia

Luca, amante della caccia e della natura, le vive entrambe in maniera totalizzante, unendo a ciò la passione per il viaggio.

“Viaggiatore con fucile” così si definisce.

Ha accumulato esperienze di caccia in tutti i posti conosciuti al genere umano, a partire dal continente africano ma anche in Asia, in America e in Europa!

Oggi vuole raccontarvi una delle sue esperienze venatorie nel vecchio continente: la caccia al cervo in Scozia.

“Le tenebre si diradano e le nuvole rotolano in un cielo di cenere. Il disappunto delle torbe, che avrebbero voluto un sole, anche pallido, si mostra nella voracità con cui inghiottono gli stivali.

La salita per l’erto pendio diviene più impegnativa e non bastano le basse eriche a rendere il terreno più stabile: il cervo anomalo comparso sul ciglio dell’altura sembra essersi eclissato, ma, imperterrito, continuo l’ascesa.

Giunto in quota, mi accoccolo su una roccia meno bagnata del resto del terreno, e inizio a sbinocolare nella valle senza rilevare, però, alcuna traccia dello stag.

caccia al cervo in Scozia alla cerca

Un tenue bramito alla sinistra rivela la presenza di un altro animale oltre un crinale e, dopo aver ripreso fiato, vado in quella direzione. Sceso nella valle, percorro un tratturo da cervi e sbuco poco più in alto su un altopiano di felci brunite.

A un centinaio di metri un buon dieci punte sembra esplodere dal terreno, e mi sorprende con una corsa sfrenata che si arresta sul filo dell’abetaia. Mi sdraio, stendo il bipiede mentre calcolo la distanza al telemetro: troppo tardi! Il cervo si infila tra i pini e sparisce alla vista.

Nel magnifico anfiteatro il sole compare con cortine di luce che abbagliano, mentre le nuvole, nel tentativo maldestro di togliere spazio all’esplosione dell’astro, contribuiscono con strani effetti alla suggestione del luogo, forse testimone di antichi scontri guerrieri.

paesaggi scozzesi caccia al cervo

Ridiscendo a valle, verso il sentiero che si torce fra i moore come una serpe, e al punto di incontro trovo già il fuoristrada che mi attende. Il sole ha definitivamente sfondato e ora ogni collina, ogni singolo albero brilla di luce riflessa.

Proprio su uno dei crinali che fanno corona all’anfiteatro, si staglia netta, nel cielo azzurro, la figura di una cerva

Le emozioni di Glen Clova sono infinite: il piccolo albergo col salottino di fronte al camino, i suoi ripidi moore, la presenza di ottimi cervi rossi scozzesi e grouse, lepri bianche e caprioli. Non ultima la “chance” di abbattere uno dei cervi “della famiglia reale” che spesso sconfinano nella nostra area dal Balmoral Estate proprio next door.

esemplare di cervo maschio con palco in velluto Scozia

Un esemplare di cervo scozzese ancora in “velluto”

Il cervo rosso scozzese appartiene alla famiglia elaphus ma è più piccolo e con palchi più esili rispetto al cervo europeo dell’Est Europa. Ciò è probabilmente dovuto all’alimentazione più povera basata su germogli di pino ed erbe ad alto contenuto d’acqua.

Ciò non sminuisce l’intensità della caccia fatta principalmente alla cerca con l’ausilio di un gamekeeper tracciando gli animali da valle a valle tra erica e torba.

Di ritorno con un buon “royal stag”, portato a dorso di cavallo o con un moderno argo, ci si siede di fonte al camino per sorseggiare un peaty whisky semplicemente allungato con un goccio d’acqua sorgiva.”

La caccia al cervo si svolge nel Perthshire, tra le immense brughiere della zona di Glen Clova, al confine con Balmoral, la tenuta scozzese della famiglia reale.

Se sei un appassionato di caccia agli ungulati, non puoi non provare almeno una volta la caccia al cervo in Scozia, tra meravigliosi panorami e piccoli alberghi d’atmosfera, una delle cacce più tipiche e gettonate che sono una tradizione nel Paese!

caccia al cervo rosso in Scozia stalking

Il cervo rosso scozzese

Il cervo rosso scozzese (Cervus elaphus scoticus) e il cervo rosso continentale (Cervus elaphus) sono entrambi sottospecie del cervo rosso comune, ma presentano alcune differenze distintive.

Il cervo rosso scozzese è una sottospecie più piccola rispetto al cervo rosso continentale. Ha un mantello più corto e più folto, con colori che tendono a essere più scuri, spesso con una tonalità rossa più profonda. Il suo palco (erroneamente chamato “corna”) tende ad essere più corto e spesso rispetto a quello del cervo rosso continentale. Inoltre, le stanghe del maschio di cervo rosso scozzese si ramificano in modo più ampio e appaiono più compatte rispetto a quelli della sottospecie continentale.

Quanto alla pratica della caccia al cervo nel Perthshire, in Scozia, è una tradizione profondamente radicata in questa regione. Il Perthshire è noto per le sue vaste aree di campagna e foreste, habitat ideali per il cervo rosso scozzese. La caccia al cervo viene praticata principalmente durante la stagione di caccia, che di solito va da fine estate all’inizio dell’autunno, quando si tiene la stagione di bramito.

I cacciatori si avventurano alla cerca (Stalking) nei terreni di caccia, accompagnati da guide professioniste, e utilizzano tecniche di appostamento o di bramito per attrarre i maschi dominanti. La caccia al cervo richiede una buona conoscenza del territorio, delle abitudini di comportamento del cervo e delle tecniche di avvicinamento silenzioso. Viene data grande importanza all’etica della caccia, con regolamenti rigorosi per garantire la sostenibilità e la conservazione della popolazione di cervi.

I cacciatori devono ottenere i permessi necessari e rispettare le leggi sulla caccia al cervo in Scozia, che includono limiti sul numero di animali che possono essere abbattuti e restrizioni sulle dimensioni e sulle caratteristiche dei trofei di caccia. La caccia al cervo nel Perthshire è spesso considerata non solo un’attività sportiva ma anche un modo per gestire in modo responsabile le popolazioni di cervi e preservare l’equilibrio degli ecosistemi locali.

Il Perthshire: il paradiso del cacciatore

Nel Perthshire, oltre alla caccia al cervo, ci sono diverse altre forme di caccia praticate a seconda della stagione, delle normative locali e delle disponibilità di habitat adatto. Alcune delle altre forme di caccia che potrebbero essere praticate nel Perthshire includono:

Caccia al capriolo: Il capriolo è un’altra specie di cervide presente nella regione. La caccia al capriolo può essere praticata in specifiche stagioni con le relative autorizzazioni e nel rispetto delle regolamentazioni.

Caccia al fagiano e alla pernice: La caccia a uccelli come fagiani e pernici è comune in molte aree rurali del Perthshire. Solitamente, questa caccia avviene in specifiche stagioni e può coinvolgere cani da caccia addestrati.

Caccia alle anatre e altri uccelli acquatici: Le zone umide e i corsi d’acqua offrono habitat per una varietà di specie di uccelli acquatici. La caccia alle anatre e ad altre specie di uccelli acquatici può essere praticata secondo le leggi e le stagioni specifiche.

Caccia al coniglio e ad altri piccoli mammiferi: La caccia a specie come i conigli selvatici e altri piccoli mammiferi può essere praticata in determinate zone e stagioni, seguendo le normative locali e rispettando le regolamentazioni vigenti.

Caccia al tordo e ad altre specie di uccelli migratori: La caccia a specie di uccelli migratori come il tordo potrebbe essere consentita in determinate circostanze e durante le stagioni specifiche, nel rispetto delle leggi sulla caccia migratoria.

Condividi Sul Tuo Social Preferito!