Il drive – Battuta di caccia all’inglese

Published On: 6 Luglio 2023
dive all'inglese

Già dal nome, battuta di caccia all’inglese, si può ben capire quali siano le sue origini.

Se in passato anche la battuta di caccia all’inglese, meglio nota come “drive all’inglese”, ha rappresentato una fonte primaria di sostentamento per l’uomo, in quanto era un’attività indispensabile per l’approvvigionamento di cibo, in età contemporanea non presenta più tale connotazione, venendo per lo più svolta come attività ricreativa nelle più belle riserve di caccia.

drive ai fagiani e pernici rosse all'inglese

Il Drive, conosciuto in Italia anche come “battuta all’inglese”, nasce nelle riserve private di nobili e reali britannici. Era svolto nelle aree collinari delle campagne con battute a fagiani e pernici rosse, dalle zone a partire da Yorkshire e Lancashire ai piedi delle North Pennines fino ad arrivare in Scozia, luogo in cui si trovano le famose Grouse Moors, aree di brughiera rinomate a livello mondiale per la loro bellezza e biodiversità. Non a caso grazie a una gestione del territorio da parte degli agricoltori e gamekeepers (guardiacaccia) è l’habitat naturale della grouse (Lagopus Lagopus Scoticus).

drive all'inglese Montefeòtro Davide Bargazzi

Ad oggi, in Gran Bretagna, intere riserve vengono gestite unicamente per questa tipologia di caccia e grazie ad un lavoro di gestione del territorio continuo le specie animali presenti nelle riserve possono essere tutelate a dovere.

L’attività parte dalla cattura di fagiani e di pernici rosse, a fine stagione venatoria, che vengono impiegati nella riproduzione. Successivamente, le uova prodotte vengono raccolte e fatte schiudere con l’ausilio di incubatrici per garantire il miglior risultato e, una volta schiuse, i pulcini sono cresciuti fino a 7/8 settimane di vita in allevamenti con voliere di ambientamento esterne e casottini coibentati e riscaldati all’interno.

Al compimento delle 7 settimane, i fagiani e le pernici vengono spostati in zone della riserva in cui precedentemente, dai guardiacaccia, erano state predisposte delle voliere a cielo aperto fornendole di acqua e cibo affinché gli animali all’arrivo trovassero subito da mangiare e riparo da eventuali predatori, in cui vi rimarranno per un paio di settimane al fine di ambientarsi e terminare la crescita.

pernici rosse in battuta a La Stoppa Montefeltro

Queste voliere di ambientamento normalmente vengono posizionate in punti alti della riserva vicino a quella che sarà la linea di tiro del cacciatore durante il futuro drive.

Con il passare delle settimane, gli animali vengono lentamente liberati dalla voliera e, con l’utilizzo di cibo, vengono spostati dai gamekeeper in direzione opposta al drive. Questo viene fatto affinché, durante la battuta, gli animali all’involo tornino in direzione di “casa”, luogo per loro sicuro in cui sanno di trovare riparo e cibo.

Così facendo i cacciatori vengono posizionati tra la voliera a cielo aperto e la zona in cui i fagiani vengono pasturati creando così il drive all’inglese.

cane labrador da riporto con preda drive all'inglese

La battuta all’inglese nella riserva di caccia di Rivergaro

La tradizione inglese continua da migliaia di anni e con il passare del tempo è stata tramandata in tutto il mondo, oggi troviamo riserve a partire dalla Spagna, rinomate per i drive alla pernice rossa, passando per la Francia, dove vengono svolti drive a fagiani di altissimo livello, fino all’Italia, in cui da qualche anno si svolgono drive a fagiani e pernici rosse nella riserva di Rivergaro La Stoppa.

All’interno della riserva Montefeltro Rivergaro, essendo una zona vocata ai drive grazie alle sue colline e grandi corridoi naturali, da qualche anno lo staff in loco sta lavorando assieme agli agricoltori della zona per creare drive di altissimo livello, creando habitat naturali per contenere la selvaggina con piantagioni di mais sulle creste delle colline in cui sono posizionate a loro volta le voliere a cielo aperto per dar vita a drive invidiabili in tutto il mondo.

Inoltre, cooperando con i migliori allevamenti di selvaggina presenti in Italia, i fagiani e le pernici che vengono utilizzati creano un’ottima base per gli anni successivi per gli appassionati della caccia col cane da ferma. Essendo animali che si adattano perfettamente al nostro territorio, trovano modo di potersi riprodurre in natura, dando vita ad una riserva con selvaggina di altissima qualità.

cacciatori nella riserva di Rivergaro di Montefeltro

Questa unione di attività dà luogo a giornate memorabili per i cacciatori che, con l’aiuto dei propri ausiliari, avranno la possibilità di vivere la ricerca di pernici rosse fantastiche e di “tremendi” fagiani.

Consigli utili per non sfigurare durante un drive all’inglese

Ecco 20 preziosi consigli per un drive perfetto

  • ARMA, CHIUSURA E CARICAMENTO Sia una sovrapposto che una classica doppietta in calibro 12 o 20 sono preferibili, anche se alcuni tiratori molto esperti utilizzano con successo il calibro 28. Meglio canne da 28–32″ con chiusure ½ – ¾, a seconda del tipo di tiro che intendi praticare e della tua corporatura. Per i fagiani in volo (non quelli estremi), consiglierei pallini del 5 o del 4:
    • Calibro 28: 25-28g
    • Calibro 20: 25-30g
    • Calibro 16: 28-30g
    • Calibro 12: 28-32g
  • LA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO La sicurezza deve essere la tua principale preoccupazione, quindi ascolta attentamente le istruzioni sulla sicurezza del gamekeeper e sii consapevole della posizione dei lanci e dei battitori in ogni momento.
  • RISPETTA LE REGOLE Tutte le battute sono diverse, assicurati di sapere cosa si prevede in tema di selvaggina, corvidi e piccioni. Informati se ci sarà un segnale per iniziare la battuta e quando essere in posizione all’inizio del drive. Numeri da destra a sinistra o viceversa? Ti sposterai di due o tre posti? In caso non ci sia di fianco a te il tuo caccino devi raccogliere i tuoi bossoli vuoti dopo ogni battuta o semplicemente metterli in un mucchietto ordinato? Scopri questi dettagli prima dell’inizio della prima battuta.
  • ENTRA NEL RITMO Quando arrivi al tuo posto, usa la tua esperienza sul campo per capire da dove è probabile che arrivino i fagiani e in quale direzione si dirigeranno. C’è vento trasversale? A che altezza saranno? Decidi quindi dove sarà la tua finestra di tiro, fai qualche movimento di prova e visualizza diversi colpi. Questo ti aiuterà a entrare nella giusta mentalità ed eliminare alcune incertezze.
  • LA LINEA È IMPORTANTE QUANTO ALTEZZA E VELOCITÀ Quando un fagiano si alza e si dirige verso di te, osservalo attentamente per valutare non solo la sua altezza e velocità, ma anche la sua traiettoria, prima di posizionare correttamente i piedi e montare l’arma.
  • FOCALIZZA SULLA TESTA Un occhio dovrebbe concentrarsi sulla testa e becco del fagiano, mentre l’altro sull’area davanti all’uccello, verso cui si sta dirigendo. Questo migliorerà notevolmente le tue possibilità di un colpo preciso. Non c’è niente di più bello di un fagiano “impacchettato”.
  • MUOVI I PIEDI PRIMA Pensa a dove intendi colpire l’uccello prima di spostare i piedi di conseguenza, e ciò dovrebbe avvenire prima di montare l’arma. Una volta spostati i piedi, assicurati di aver riequilibrato il tuo peso sul piede posteriore prima di puntare l’uccello. Questo deve essere fatto prima che l’uccello raggiunga la tua finestra di tiro, evitando di affrettare il colpo. Se non sposti i piedi prima di montare l’arma, potresti ritrovarti in una posizione molto scomoda e innaturale.
  • PESO IN AVANTI Per fagiani a distanze medie (meno di 40 metri), spara con il peso leggermente sul piede anteriore (60%) rispetto a quello posteriore. Questo atteggiamento leggermente più aggressivo aiuta a mantenere la guancia a contatto con il calcio mentre si spara davanti. Con un fagiano alto (oltre i 40 metri), dovresti sparare più tardi poiché sarà fuori portata in quel momento.
  • PER SELVATICI ALTI Per fagiani alti (oltre i 40 metri), spara con il 60% del tuo peso sul piede posteriore. Motivo: li prenderai ad un angolo più accentuato ed è la posizione più comoda ed efficace.
  • CONTINUA A MUOVERE L’ARMA Soprattutto, mantenere l’arma in movimento lungo la linea del fagiano dall’inizio alla fine è cruciale per il successo. Se blocchi l’arma mentre premi il grilletto, starai dietro, mancandolo.
  • ANTICIPA Per tutti i fagiani in volo, porta sempre la tua linea di tiro davanti l’uccello.
  • IL COLPO DEL RE Se, come molti, hai difficoltà con un fagiano che passa direttamente sopra la tua testa, anziché far passare le canne direttamente sulla traiettoria del fagiano (perdendo di vista l’uccello dietro le canne prima di premere il grilletto), porta le canne ai lati dell’uccello (come in un sorpasso in autostrada) prima di riportare le canne in linea e sparare.

drive ai fagiani il colpo del re

  • RICORDA L’IMPORTANZA DELLA MANO ANTERIORE Per il tiratore destro, è la mano sinistra che punta verso l’uccello. Per il tiratore sinistro è la mano destra. Ricorda anche di fidarti del tuo istinto e sparare al primo colpo. Una volta che il calcio è ben piazzato sulla tua guancia e spalla e l’immagine è giusta, spara senza esitazione.
  • REGOLA LA PRESA Muovi leggermente la mano anteriore verso l’azione per fagiani alti. Questo ti consentirà di accelerare l’arma nelle ultime fasi del tuo movimento. Per colpi lunghi e trasversali, tuttavia, spostando leggermente la mano anteriore in avanti avrai maggiore controllo sulla traiettoria del tuo tiro.
  • IMPARA A GIUDICARE LA DISTANZA Giudicare accuratamente la distanza è una competenza fondamentale per migliorare la tua efficacia e da un punto di vista etico, è meno probabile ferire uccelli fuori portata invece che ucciderli immediatamente.
  • NON SOLLEVARE LA TESTA È cruciale mantenere la testa appoggiata sul calcio fino a quando non vedi effettivamente l’uccello iniziare a cadere. Un buon suggerimento è essere pronti a sparare un secondo colpo: questo ti impedirà automaticamente di sollevare la testa durante il primo.
  • USA IL TUO SECONDO COLPO Hai il dovere etico di uccidere la tua preda nel modo più pulito possibile, quindi se ferisci un uccello con il primo colpo, non passare ad un altro senza darne un secondo.
  • PER COLORO CHE UTILIZZANO DUE ARMI Prima di scambiare le armi, assicurati sempre di riattivare la sicura prima di passare l’arma al caccino.
  • LA PRATICA RENDE MIGLIORI L’efficacia nel tiro a fagiani e pernici in volo si basa su un montaggio e un movimento fluidi, e sul tempismo del tuo colpo. Se non spari da un pò, recati al tuo campo di tiro di caccia e allenti. In alternativa partecipa a uno dei nostri clinic o regalati una stage alla nostra Holland & Holland Academy a Londra. L’università del tiro.
Holland and Holland Academy di tiro

Un tiratore con uno degli istruttorei della Holand and Holland Academy del Gruppo Beretta

Vivi l’esperienza di un drive con l’ospitalità che contraddistingue gli italiani e la tipica tradizione inglese della battuta di caccia al fagiano.

Condividi Sul Tuo Social Preferito!